Perché comprare produce piacere?

¿por qué comprar produce placer? Ingimage

Nel caso di acquirenti compulsivi questa attività è un obiettivo di soddisfazione e una fuga dalle situazioni negative. Uno psicologo spiega perché l'acquisto crea quella sensazione di benessere.


Nel film "Pazzo per lo shopping", basato sul libro Confessioni di un compratore compulsivo, il suo protagonista è combattuto tra la felicità che trova usando le sue carte di credito per esibirsi acquisti - nel suo caso, di articoli nei negozi di moda - e dei debiti che ha con le banche, a causa della sua dipendenza incontrollata. Il suo disturbo raggiunge il punto in cui un manichino indossa una sciarpa, che "si innamora" con - letteralmente - parla con lui, dicendogli di comprarlo, senza di esso non avrai successo nel tuo colloquio di lavoro. E questa storia non riguarda solo una scena di finzione. Secondo lo psicologo Gustavo Gil Ángel, comprare è un modo di eludere la realtà, attraverso un'attività considerata piacevole; Questo è un caso che si applica direttamente alle persone che hanno subito un qualche tipo di perdita e il cui unico modo di negarlo (prima fase del processo di lutto) è fare shopping. Questo perché culturalmente non viene insegnato alle persone per affrontare una situazione che genera sentimenti ed emozioni negative. Per questo motivo, tendono a cercare sollievo in attività che li fanno sentire bene ad eludere la responsabilità di affrontare ciò che sentono, da soli. Uno dei I fattori che influenzano maggiormente la realizzazione di queste decisioni è la società dei consumi, che utilizza la pubblicità per convincere gli altri che l'acquisto non è negativo e che, più oggetti vengono acquistati, maggiore è il grado di felicità e soddisfazione personale. D'altra parte, dal punto di vista patologico e, a seconda della frequenza del comportamento impulsivo, può essere un Disturbo Ossessivo-Compulsivo. Nei pazienti con questa malattia, è la loro mente che genera idee per giustificare il loro comportamento. "Se non compro quell'oggetto, mi sbaglierò con i miei amici", "Se non avessi l'ultimo telefono sul mercato, penseranno che sono povero" , sono solo alcuni dei pensieri che sono costruiti nel cervello del sofferente. Di conseguenza, l'unica risposta che questa persona deve eliminare queste idee ricorrenti è quella di accedere a ciò che chiede la tua mente, trasformando questo comportamento in un circolo vizioso che può influire seriamente le tue relazioni personali e le attività quotidiane. Quando ciò accade, Gil raccomanda di cercare una guida professionale. Come sapere se sono un acquirente compulsivo? Secondo il Centro di assistenza terapeutica di Barcellona (CAT), l'acquirente compulsivo ha un profilo tipico. Nel caso delle donne, si sviluppa dai 30 anni ed è caratterizzato dalla costante voglia di comprare vestiti, scarpe, gioielli e prodotti di bellezza (diventando un'abitudine); negli uomini, la tendenza è quella di acquistare elettrodomestici e strumenti per la casa. Chi soffre di questo disturbo non ha uno specifico livello socioeconomico e acquista articoli per sé o per gli altri. "Spesso ciò che acquisti non viene mai scartato e, di conseguenza, non viene mai utilizzato. La razionalizzazione è l'oggetto acquistato valore già perso", gli esperti CAT Barcellona.
Fa trattamento? terapie comportamentali, con l'aiuto di uno psichiatra, sono efficaci per queste condizioni. Gli esperti gatto non consiglia di utilizzare antidepressivi o anti-ansia senza controllo medico, così come andare terapie ininterrottamente psichiatriche, e i sintomi possono ripresentarsi.


Powered by Blogger.