Ingrid Martinez e Catalina Torres, testimonianza di due donne vere alla sfilata di Fucsia Finesse

Due delle vere donne che hanno partecipato alla sfilata del marchio Bastardo in passato B Capital ci hanno raccontato la loro esperienza in prima persona, da cui hanno lasciato più potere che mai.



Intensità e molta energia positiva era ciò che rifletteva. la nostra passerella Fucsia Finesse di Ruben Antorveza e il suo marchio Bastardo . Uno dei nostri principali impegni questa volta era quello di avere uno spazio inclusivo, in cui le donne vere e non necessariamente i modelli di professione fossero ugualmente protagonisti di questo evento.



BCapital, la piattaforma perfetta che ha visto il il debutto di 5 donne potenti e vere che si sono rafforzate con tutto il loro essere questa volta per dimostrare che non c'è sfida impossibile o spazio negato per le donne vere. Ingrid Martinez, Johanna Galindo, Catalina Torres, Johanna Neira e Catalina Valencia hanno deciso aumir questo Reyo e vivono questa esperienza e questo è ciò che due di loro non ha detto su di esso.




donne reali ly BELLA





da: Catalina Torres Avellaneda





Se c'è qualcosa di infinito e varia nell'universo è bellezza femminile . Quello dove non ci sono taglie, taglie, età, gare; dove le imperfezioni evidenziano la nostra bellezza e ci rendono donne vere, donne modello.



Sì, il modello era la parola che usavamo. Ruben Antorveza, designer di Bastardo, alla chiusura della sua passerella Rueda de la Fortuna nel BCapital quando si riferiva ad esso. per me di più Ed è che per ottenere grandi cose devi credere anche a loro a volte ci sorprendono.



Una parata di trenta modelli, venticinque sulla passerella e cinque nella vita, io, uno di loro. Cinque extra a cui la vita insieme nello stesso luogo per vivere un'esperienza unica. Per conoscere noi stessi, non solo tra noi, anche per noi stessi e anche Fare qualcosa per cui pensavamo di non essere preparati, essere parte della passerella di un grande designer colombiano.



E anche se uno sogna sempre con la prima volta qualcosa, come Cerati Mereces ha detto quello che sogno e io non frequento. a BCapital, vivo BCapital. raccordi armadio, prove, corsi di pista, di backstage e fatiche, si rivolge a trucco e capelli, le persone che non conoscono Tom & aacute; foto Ndote, Grab & aacute; Ndote, lettura dei tarocchi, rituale potere femminile e la migliore, Soddisfazione per brillare mentre sei te stesso.



Quell'adrenalina di uscire in passerella e mostrare centinaia di persone, che siamo belle donne, signori, coraggiosi, capaci di conquistare questo e qualsiasi altro scenario, è ciò che noi donne, Per quanto reali e potenti come noi, lo facciamo quotidianamente ed è il contratto senza data di scadenza che dobbiamo firmare con noi stessi in modo da non dimenticare mai che tutto ciò che è reale è bello, che siamo veramente belli.



noi nulla Facciamo tutto il piacere di incontrare grandi persone e le esperienze dal vivo ANCORA. Nicas nel senso di questa grande ruota della fortuna che chiamiamo vita




GATEWAY FUCSIA FINESSE: QUANDO ANCORA NING AGENTE scopriamo & oacute;




Da: Ingrid Martinez





vorrei tanto questi L & iacute; le linee sono state scritte da chi è andato durante la pubertà eroica. Quella che nascondeva sotto i vestiti larghi i suoi fianchi prominenti, ragione per cui in più di un'occasione si prefiggeva; vestirsi con i pantaloni di papà.





Come me, molte donne a volte smettono di indossare la loro femminilità, perché non è facile accettare prima che le nostre la pelle, è uno strumento di vita che implica accettazione e orgoglio. In sostanza, il corpo ha bisogno di tempo per essere in grado di rivendicarlo di fronte alle esigenze culturali e sociali, che richiede tempo per capire in modo che i concetti e concetti estetici già consolidati non ci spaventino.





Anche così, sotto questo panorama contemporaneo di insicurezza che è stato una parte della mia vita, e di essere un'altra storia più di 96.Il 5% della popolazione, che non viene scoperto da un agente del talento in centri commerciali o supermercati, raggiunge Fai parte della passerella Fucsia Finesse durante l'evento di moda B Capital. Ero una delle cinque Royal Women, che sfilava sotto la pelle della collezione Wheel of Fortune, dal designer Bogotano Rubio Antorveza, creatore di Bastardo e uno dei vincitori del concorso di design ricercato. , organizzato quest'anno tra la rivista Fucsia e Finesse.





Quando ho iniziato per far parte di questa esperienza, sapere altre pelli con altre storie, tra loro quella di Catalina Valencia, che dopo un intervento ringiovanito; più di 50 chili e oggi dedica la sua vita alla sua passione per la moda. In ognuno di noi c'è una ragione per cui accettiamo di essere chiamati a consegnare un messaggio, su una delle porte più importanti del paese, ragioni che rispondono alle passioni e alle storie di vita. Per ognuno di noi, la modellazione era stata una questione straniera fino ad allora, l'esperienza ci ha richiesto; aprendo la mente per capire con fluidità e profondità l'opportunità che stavamo vivendo, abbiamo messo alla prova la nostra comprensione e forza femminile, in uno scenario estetico e ancestrale di fili e idee così come è l'industria della moda.





Il misticismo della collezione Wheel of Fortune, del designer di rubini Anthorose, ricorda; la mistica saggezza di uno scrittore come Aleister Crowley sul Gateway of the Creative Texturing Center. Abituato a vedere nelle collezioni di Bastardo, una concettualizzazione dei paradossi sociali e culturali sui disegni, o di generare sui loro vestiti, reazioni e sensazioni palpabili attraverso i loro modelli e colori, ne risultò. più di quanto vorrei che un designer come Rubia ci vestisse per consegnare, attraverso una performance, un messaggio di rivendicazione.

Quest'anno la rivista Fucsia si unisce a Finesse per la prima volta, per rivendicare il suo sostegno su un concetto come le donne vere, che è una tendenza nel mondo ed è stato responsabile della distorsione o per decodificare, i tradizionali codici di bellezza imposti dall'industria, un'iniziativa che ha generato critiche come incoraggiamento in tutto il mondo.





La realtà è che il termine è stato preso sulle passerelle nazionali e internazionali e un esempio di questo è l'Agenzia del modello del Progetto Hunters in Colombia, un'iniziativa ereditata da altri paesi come l'Inghilterra, dove si afferma che la bellezza deve essere libera da ogni canone inteso come un'imposizione. Un altro esempio ci porta al Palais Garnier di Par & iacute; s, dove il design adora Stella McCartney INCLUY & oacute; per questa stagione nelle loro os PROGETTAZIONE oacute rivendicazioni femministe e ecol &; gicas, e durante il mese di settembre, attraverso eacute; s iniziative Tutto donna come progetto, hanno mostrato & oacute; quella affermazione silenziosa ma globale, che è stata sollevata nel genere femminile contemporaneo, dalla pressione che a volte ci genera le richieste estetiche.





Fuchsia, una delle riviste più famose dalle donne nel nostro paese, attraverso queste cause riesce a fare altri tipi di domande al settore della moda, non più su cosa? Così influenti sono le tendenze sulle donne di tutte le taglie s, ma cosa? così inclusivo può essere l'industria, attorno a un tema come la varietà di forme e corpi che il genere femminile comprende. L'anatomia femminile non è qualcosa di statico, né uniforme o unico, che varia anche a seconda delle radici culturali. La moda, perché è un'altra espressione artistica, lo è chiamare per decodificare le tare e i codici fiscali che molti ritengono impossibile da confutare. Per creare un'altra antropologia dei corpi, del genere e dell'identità, uno spazio come la moda e il design, in cui vengono illustrate le lotte sociali, politiche, ecologiche e generazionali, deve funzionare da vicino con movimenti di rivendicazione di tutti i tipi.





Queste iniziative mostrano come sulle passerelle, le cause umane vengono ridefinite, optando per un senso meno gravoso e più propositivo, più inclusivo e più progressivo; l'industria sarà sempre l'industria perché ha qualcosa da dirci, e da essa molte cose sono chiamate a essere trasformate, quindi qualsiasi invito a farci cambiare dovrebbe sedurci, in modo che più donne non limitino il loro gusto per la moda, o smetti di vestire la tua femminilità solo per ragioni dimisure.





Grazie alla Passela Fucsia Finesse, abbiamo avuto l'opportunità di rappresentare un messaggio e di essere coinvolti in un mondo che ha un ritmo definito e definito, dal rigore presente nel Backstage, fino a pochi istanti prima di aprire una passerella, ci ha insegnato; & oacute; che dietro una vasta industria della moda, si nasconde una sensazione di empowerment individuale, a cui tutti gli esseri umani sono chiamati a sperimentare giù o su una passerella, che è un compito umano e che è ogni giorno.










Powered by Blogger.