Violenza contro le donne: dati e cifre allarmanti

la violencia femenina: datos y cifras alarmantes La violenza contro le donne è un male che dobbiamo tutti prevenire.

Una donna su tre, ad un certo punto della sua vita, è stata vittima di violenza sessuale, fisica o psicologica commessa da uomini.


La violenza contro le donne è un problema e una realtà colombiana così comune che secondo il Rapporto sullo sviluppo umano corrispondente al programma 2000 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP) stima che circa tra 60 e 70 per cento delle donne colombiane ha personalmente subito qualche forma di violenza (abusi fisici, psicologici o sessuali).

Che cosa è questa figura più preoccupante che i principali abusanti nel corso degli anni sono stati i loro parenti più stretti, in particolare i loro partner. Secondo i dati della Medicina Legale, la percentuale più alta di violenza femminile corrispondeva a casi di violenza coniugale (63%), seguiti da violenza tra gli altri membri della famiglia (21%) e abuso di minori (16%).



Secondo la Banca Mondiale, la violenza domestica culmina nella perdita di anni di vita in buona salute tra le donne tra i 15 ei 44 anni. Una situazione molto preoccupante se prendiamo in considerazione che le donne più violentate sono quelle tra i 25 ei 34 anni (il 43% di quelle attaccate dal loro partner), seguite dal gruppo di 15-24 anni (29%).



Nonostante questa situazione allarmante, l'interesse delle organizzazioni per rendere questo problema visibile e contribuire alla sua soluzione deve essere evidenziato. Per questo caso la campagna "Non con il petalo di una rosa" promossa dall'attrice Alejandra Borrero, contribuisce con il suo granello di sabbia a sensibilizzare le persone attraverso l'arte e la cultura sulle ingiustizie a cui sono sottoposte quotidianamente le donne colombiane.



La mostra di 500 bambole intervistate da diversi artisti e personalità dell'America Latina esprime la percezione del maltrattamento nei confronti delle donne e delle ragazze, riflettendo i diversi tipi di discriminazione che subiscono. In questo modo si intende generare un clamoroso rifiuto della violenza contro le donne e promuovere una migliore qualità della vita per loro.









Powered by Blogger.