PAOLA TURBAY: & # x201C; Mi piace prendere il succo dalla vita & # x201D

paola turbay: “me gusta sacarle el jugo a la vida” Foto: Ral Higuera

Madre, moglie, donna d'affari e per quanto riguarda la bellezza, l'ex regina, presentatrice, attrice e giuria reality ha approfittato delle opportunità che la vita lo mette sulla sua strada e vivere ogni ruolo con consapevolezza e intensità. FUCSIA ha parlato con lei di come bilancia i diversi aspetti della sua vita e come trova il tempo per fare tutto ciò che viene proposto.



Coloro che la conoscono fin dall'infanzia non sono stati sorpresi il giorno in cui ha deciso. Crea una linea di bellezza con il tuo nome (24/7 di Paola Turbay) e molto meno quando ti imbarchi. nel compito unico di dare vita all'Independent Film Festival di Bogot & aacute; (IndieBo), dalla mano di suo marito Alejandro Estrada e dal regista Juan Carvajal. E non essere sorpreso perché Paola è sempre stata così.



Si noti che mentre ero a scuola, non ero d'accordo. con essere il direttore dei manganelli; Inoltre, era nel coro e nel gruppo teatrale e faceva parte della squadra di ginnastica olimpica. Lei lo spiega con la naturalezza e la sicurezza di sé che lo caratterizzano: mi piaceva togliere il succo dalla vita. Chiunque mi conosce e mi vede in una nuova sfida dirà: Ah & iacute; est & aacute; verniciato. Quel desiderio di mangiare il mondo l'ha accompagnata da allora. Quando si laurea Volevo andare a New York per studiare le arti drammatiche, ma mi piacevano anche la psicologia e la comunicazione sociale. Poiché non poteva viaggiare, rimase. con il secondo.



La televisione e la recitazione hanno perseguitato la sua vita molto prima di essere la Colombia e poi la Virreina Universal. Ha fatto pubblicità e gli ha offerto romanzi e serial, tuttavia, in quel momento non ha accettato. Sebbene non perda le opportunità che si presentano, è anche consapevole che c'è tempo per tutto e che dobbiamo imparare a dire di no. Inoltre, ha sempre desiderato arrivarci sempre di più. con quello che fa: colpire le persone. E ciò non si ottiene da un giorno all'altro. Dopo il regno, la portata è stata molto maggiore, così come la capacità di raggiungere più persone, e ciò si ottiene quando si ha un certo grado di popolarità. Da allora faccio lo stesso di sempre, ma su larga scala.



Da Colombiaa Hollywood



Dopo il concorso nazionale di bellezza offre a comparire sul piccolo schermo è aumentato; così come esper e oacute; Sentivo che dovevo studiare e che non meritavo i documenti solo per essere conosciuto o avere determinati livelli di valutazione. è iniziato studiare con l'attore Alfonso Ortiz e poi è andato in un conservatorio in Florida. Quando ero già in preparazione, ho iniziato accettare le sfide; nel 2000 è iniziato all.



Il passo successivo è stato Holly-wood. Solo due anni dopo che Paola ha iniziato a esibirsi, Salma Hayek ha conquistato. con il suo sangue latino alla mecca della settima arte con la sua interpretazione di Frida nel film con lo stesso nome. Il terreno è stato fertilizzato. L'exreina è arrivata due anni dopo, nel 2004, grazie al supporto di Santiago D & iacute; az, produttore del film Paraiso Travel. A Hollywood avevano sete di latinesi e, senza accento, molto di più. Non ce l'ho, perché ho imparato parlare spagnolo all'età di undici anni negli Stati Uniti. Santiago ha preso appuntamenti con alcune persone del settore e un appuntamento con lui. ad un altro e ad un altro, e ho iniziato accarezzare questa possibilità. Certo, nell'approccio si usa molta umiltà, perché bisogna mantenere le proporzioni (la Colombia è un altro mercato e le produzioni nazionali non erano così conosciute come lo sono oggi nel mondo). A quel tempo sono andato agli appuntamenti sperando che non sembrasse molto, ma quando hanno rivisto il mio portfolio e visto le mie copertine, hanno scoperto e hanno capito che si trattava di notizie nel mio paese, le cose sono cambiate; Ho fatto molto bene



Così bene, poco dopo, mentre lavorava come attrice in Colombia e si faceva conoscere in America Latina, arrivò; l'opportunità di fare un provino a Los Angeles. Sono appena sceso dell'aereo, la prima cosa che ho fatto è stata Cane. E lo ha guadagnato; afferrare e oacute; 13 capitoli. Anche partecipare. nella famosa serie True Blood.



La democratizzazione & oacute; n cultura



Anche se molti non credono, l'opportunità di lavorare a Hollywood non Ero nel panorama di Paola. Ho chiamato m & aacute; s la cura & oacute; n Broadway, teatro musicale, come tutta la vita eacute;, & cauzione era un ginnasta e, Adem & aacute; s, io suono il piano; Mi è piaciuto m & aacute; s arti ESC & eacute; Nicas tra cui tutto, non solo la parte della actuaci & oacute;. N



Ma gli inseguimenti di emissione. Dopo essere stata invitata al Colombian Film Festival, è rimasta lì. impressionato dalla curatela e dalla gestione del festival, creato dal regista Juan Carvajal. È un grande esperto, un grande regista, un conoscitore di film indipendente e un appassionato di vita. Per noi (Alejandro ed io), è molto importante che gli eventi che rappresentano la colombianità siano fedeli a ciò che siamo e che commercializziamo in Colombia con ciò che abbiamo realmente e che vogliamo vendere dall'esterno, Juan è diventato. in un grande alleato, e da allora in poi Abbiamo iniziato a lavorare con & l.



Nel bel mezzo della loro collaborazione sono sorti l'idea di fondare, nel 2014, IndieBo, l'Independent Film Festival di Bogot & aacute; A differenza di altri festival nel mondo, IndieBo è incentrato sull'inclusione. La cosa normale è che un evento del genere est & eacute; progettato per l'industria e solo coloro che ne fanno parte hanno accesso a conferenze, eventi e proiezioni, ma IndieBo è presente. pensato per il grande pubblico, perché vogliamo formare pubblico e che questo abbia accesso non solo alla cultura ma anche agli spazi non convenzionali in cui, inoltre, cerchiamo di lavorare il senso di appartenenza al city.



Nel corso del festival, non ha smesso di funzionare. Sono responsabile di tutto; L'unica cosa che devo ancora fare è la curatela, tuttavia, ogni presentazione, ogni documento, ogni trattativa che ho fatto... fino ad ora, sto iniziando a delegare. Ed è difficile per lui mettere in pratica questa parola. Per di più È molto difficile delegare; Sono troppo responsabile... Ho dei problemi con quello.



La democratizzazione della bellezza



Solo pensando che qualcuno abbia la responsabilità di stare di fronte di un festival cinematografico, pochi saranno attraversati dall'idea che la stessa persona possa essere la testa di un altro progetto come o più importante di quello. Ma ciò non è previsto da coloro che conoscono Paola Turbay.



L'idea di creare progetti per il pubblico di massa non si ferma qui. con IndieBo e imbarcato in una nuova crociata: democratizzare la bellezza. & iquest; Cre & oacute; una linea di prodotti per la cura della pelle con la massima qualità e ad un prezzo equo: 24/7 di Paola Turbay.



Il progetto l'aveva fatta andare avanti e indietro. alcuni marchi di cosmetici l'avevano già proposto. Anche se, secondo lei, io non sono uno di quelli che pensano che devi creare imprese per assemblarle; Penso, più di ogni altra cosa, che dietro tutto debba esserci uno scopo. E ha chiarito: uno dopo un certo tempo si sta rendendo conto di che cosa dovrebbe prendere, e ciò che ho voluto nella vita è avere un impatto; impatto a livello sociale, le persone intorno a me e il modo in cui posso.



Lei e suo marito hanno scoperto che dietro il progetto di una linea di bellezza c'era una questione di empowerment femminile. Decidi & iacute; cogliere il V & iacute; Nculo che ho con le donne colombiane e la mia Inter & eacute; s lavoro su questo tema e l'autostima e trav & eacute; s prodotti, entrare in contatto con le donne, dare i migliori del mondo nella tecnologia & iacute, un, innovazione & oacute ; ny asset; una formula che controllo, che conosco funziona, so che gli studi ed esigo uguale o migliore di quello che ho usato tutta la vita, e metterla in un modello di business alla portata di tutti... qualcosa come & iacute; come la democratizzazione della bellezza.



Paola conosce ogni formula, ha usato tutti i prodotti e le informazioni che ci sono; consegnato in entrambi i pacchetti e le bottiglie è dell'autore. Sono stato assolutamente coinvolto perché, a lungo termine, la mia linea è un altro bambino; da qui nulla viene fuori senza la mia approvazione.



Tra il calamaio



Con tutto questo, l'imprenditore ha il tempo di pensare a te piace & iacute; di studiare due piste, fare m & aacute; s cinema, agendo in teatro, viaggi e dare vita ad un altro progetto con erba: urbano giardini. Ma tutto ha il suo tempo; Ecco perché sogna a medio e lungo termine. Di solito pianifico per un & ntilde; o. E lo faccio con l'arrivo del nuovo anno. Quando sono in ottobre o in novembre, non vedo neanche l'ora del 31 dicembre continua nello stesso, sento che è un momento per ricominciare tutto, che c'è una nuova aria e che inizio con un'altra energia.



Questa stessa energia è ciò che ti permette, nonostante tutte le tue responsabilità e ruoli, avendo tempo per i loro figli, Sophia ed Emilio; suo marito, Alejandro, e per lei. Uno nella vita è trovare il tempo per fare le cose e cerco di avere sempre un equilibrio in tutti i miei ruoli. Quando sento che qualcosa mi toglierà un sacco di tempo, semplicemente non lo faccio; quando mi offrono un foglio o un lavoro che mi porta via molto lontano dalla casa, e oltre a ciò ho le creme e il festival, ci sono delle priorità; Non posso dirti di si. a tutto Il segreto è sapere quando dire di no, identificare quando le cose stanno sfuggendo di mano o in che modo. momento è essere trascurare gli elementi essenziali per mettere in pausa e canalizzare. I quattro, dice, sono una patch. Abbiamo un rapporto molto stretto, di amici e cinici, aperto, trasparente, onesto, ma, soprattutto, molto bello. Abbiamo costruito una solida relazione e questo perché siamo stati attenti a proteggere la famiglia.



Per questo motivo e per tutto ciò che gli è successo nella sua vita, ringrazia sempre. Essere una persona grata è la chiave della vita. Quando si è grati alle cose e alla vita, si gode costantemente del bene e del male che viene loro presentato, perché in tutto c'è apprendimento.




Immigrati: Rah

Powered by Blogger.